mercoledì 24 aprile 2013

SEITAN



SEITAN

Ho imparato questa ricetta guardando dei video che degli amici vegan mi hanno gentilmente suggerito....io non sono per niente una esperta, ma vi dico che viene bene fin dalla prima volta, è facilissimo farsi un bel pezzo di carne vegetale, circa ½ kg. partendo da un kilo di semola di grano duro.



Allora prendiamo un kilo di semola e la impastiamo come se fosse pane o pizza con 600 ml di acqua.




2 Lasciamo poi riposare la palla di pasta, sommersa in acqua, in una grande terrina per circa 15 minuti.









3 Adesso incominciamo a lavorare la pasta tra le mani, l’acqua diventerà sempre più torbida.
fare questa operazione nel lavello della cucina, tenere sempre la palla della pasta nella terrina, cambiare solo l’acqua.Meglio se tenete sempre l'acqua aperta, magari al minimo..


 4 Ci vuole una ventina di minuti circa per ottenere una pasta spugnosa, sembra davvero spugna vegetale, l’acqua deve restare abbastanza limpida..






sgocciolate la palla e tiratela un po’, dargli la forma di salsicciotto.


5 Adesso bisogna avvolgerla in un tovagliolo pulito di stoffa, sciacquatelo bene in acqua calda affinché perda le tracce del detersivo  della lavatrice…possibilmente bianco che tenga la bollitura,





 6 io gli passo anche del filo da cucina e lo lego come un pacchetto regalo, perchè altrimenti cuocendo mi viene tutto sfibrato, difficile da tagliare...



Far bollire dell’acqua con delle verdure e del sale, immergere il fagotto legato e bollire per una ora normalmente oppure mezza ora in pentola a pressione.


7 Ecco fatto: : il seitan è pronto per essere cucinato alla stessa maniera di un qualunque tipo di carne.






Quello che non si consuma subito,  si conserva nel suo brodo di cottura per giorni , chiuso in un contenitore ermetico, in frigorifero.